Attenzione a pubblicità, libricini e guide che non servono. Occhio anche ai furbi!  

Qualche “no”, o “magari ci penso e le ritelefono” non fa mai male. Ecco il perché. Forchette e forchettine, libretti e libricini, stelle e stelline, cappelli e cappellini, simboli, guide, tessere fedeltà e siti internet di tutti i tipi, per chiedere all’esercente di fare pubblicità, di aderire a un’iniziativa, di entrare in una guida o in un progetto o in un sito internet particolare. Il tutto per far aumentare la clientela in modo improvviso, magico e vertiginoso??!! Ma di chi fidarsi? Ecco qualche consiglio, con la premessa che la maggior parte delle aziende che si occupano di marketing e pubblicità sono serie.

>
Ma in queste ultime settimane si moltiplicano offerte di tutti i tipi, molte senza un valore particolare. E poi occhio anche alle truffe. Ecco perché prima di aderire a qualsiasi iniziativa o proposta, una telefonata a GastroTicino, non costa nulla. Si evita di sprecare inutilmente energie o soldi in iniziative che alla fine lasciano il tempo che trovano.

>
E attenzione: solo tre persone sono incaricata da GastroTicino di proporre progetti e iniziative di marketing o pubblicitarie a livello cantonale: Gabriele Beltrami (segretario cantonale), Alessandro Pesce (Ufficio stampa e PR), Jennifer Federico (collaboratrice del Centro di Competenza Agroalimentare). CHIUNQUE altro proponga iniziative o progetti a livello cantonale a nome o per conto di GastroTicino, non è autorizzato a farlo, salvo le eccezioni portate a vostra conoscenza sul sito www.gastroticino.ch.

>
“Guardi, sono stati i nostri lettori a segnalarci il suo ristorante. Non può non partecipare alla nostra iniziativa”. “Guardi questo progetto in Italia, Svizzera tedesca e francese, Francia, Germania, ecc., funziona e i clienti sono migliaia”. Il venditore di turno arriva dal ristoratore quasi sempre in orari di punta, lo loda e insiste che non sono loro a “voler” vendere, ma che sono i clienti a “volerlo” sul loro sito internet, sul loro portale, sulla loro rivista, sulla loro guida o cartina. E poi il tocco finale se il malcapitato è indeciso: “Sa, non voglio insistere, decida lei. Ma abbiamo tempo solo fino a stasera, perché poi l’offerta cade e il contratto costa molto di più”. L’esercente, lusingato, o perché ha mille altre cosa da fare, o per liberarsi dall’insistente, sorridente e mieloso venditore firma, anche attirato da depliant molto belli o gadget. Il pasticcio è servito! Il contratto non lascia scampo e chi ha firmato si trova a pagare fatture salate. Nella migliore della ipotesi, anche se il costo è relativamente basso, il sito o la pubblicazione non vi portano assolutamente niente. Ribadiamo quindi il consiglio: per qualsiasi proposta pubblicitaria o di marketing o di evento, prendete tempo e chiamate l’Ufficio Stampa di GastroTicino.  

>
A disposizione tutti i servizi di comunicazione, eventi e incontri con fornitori
Ma c’è un altro vantaggio nel chiamare l’Ufficio Stampa & PR di GastroTicino: consapevole dei sacrifici e della passione che ogni esercente mette nel proprio lavoro, è a disposizione dei soci per un consiglio, per allestire campagne marketing e pubblicitarie, per organizzare conferenze stampa o incontri con produttori e fornitori, per predisporre la migliore comunicazione cartacea e su web, per consigliare i mezzi migliori per avere visibilità, per organizzare eventi e rassegne: il tutto gratis o a tariffe convenienti. Se avete notizia di possibili abusi, segnalateceli; eviterete brutte sorprese.

  
Posti vacanti
Videosorveglianza
Bancadati
Salari minimi 2018
Sigarette: norme sui distributori automatici
SosTIeni l'economia ticinese
Nuovi siti: presenza gratuita!
Attenzione alle pubblicità!
Swica
GastroSocial
 
 
 
 
GastroTicino
via Gemmo 11
6900 Lugano
T 0041 91 961 83 11
F 0041 91 961 83 25
info@gastroticino.ch
lunedì-venerdì
08.00-12.00 / 13.00-15.00
GastroTicino 2014
Legal Disclaimer - Credits